25 ottobre 2019 – Sciopero del trasporto pubblico

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Un’intensa giornata di sciopero generale quella di oggi, venerdì 25 ottobre 2019, già annunciato da diverse settimane. I trasporti pubblici italiani di ogni categoria, aerei , autobus, tram e treni, subiranno fino alla mezzanotte (e pare anche nelle primissime ore di domani 26 ottobre), un ingente carico di disagi, tra ritardi e cancellazioni, tutto a discapito dei passeggeri. Si parla di sciopero generale nazionale, in quanto esso riguarda lavoratori del settore pubblico e privato, ma sappiamo benissimo che a fare tumulto per i disagi che provoca, è il settore dei trasporti. Ci muoviamo continuamente con i mezzi di trasporto, per lavoro, per viaggiare, quindi se la protesta interessa il medesimo settore, può avere una risonanza differente. Temi caldi agitano la protesta dei lavoratori: l’aumento degli stipendi e delle pensioni, la cancellazione del Jobs Act e della legge Fornero, e molto altro ancora. Per chi decide di viaggiare in aereo poi, oggi può essere davvero una giornata travagliata. Alcune sigle sindacali hanno infatti proclamato uno sciopero dei controllori di volo (dalle ore 13:00 alle 17:00) e altre proteste sempre inerenti il trasporto aereo con orari differenti, dalle 4 alle 24 ore. Oltre agli scioperi nazionali, inoltre, sono previsti scioperi a livello locale: centro di controllo d’aerea di Padova, aeroporto di Milano Linate, aeroporto di Perugia, e presso il centro di controllo d’aerea di Brindisi. Una nota dell’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) riferisce che, durante gli scioperi vi sono fasce orarie di tutela per i passeggeri dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati. Sempre l’Enac consiglia di chiedere informazioni dettagliate in merito al proprio volo, alla compagnia aerea di riferimento. I voli garanti per la giornata di oggi sono consultabili su questa pagina: https://www.enac.gov.it/news/scioperi-nazionali-del-25-ottobre-elenco-voli-garantiti. Ma quali diritti ha un passeggero che a causa di uno sciopero annunciato come quello di oggi, è vittima di disagi come ritardo o peggio ancora, cancellazione del proprio volo? Immaginiamoci la scena: volo prenotato per oggi , arrivo in aeroporto all’orario previsto ed eccola lì una fila infinita sul tabellone di voli cancellati o con ritardo che pregiudicano l’andamento dell’intera giornata. Se lo sciopero è programmato, ogni passeggero può ottenere il rimborso del biglietto, oppure accettare l’imbarco su un volo alternativo non appena possibile, o in altra data di suo gradimento. Di norma tale accadimento, viene considerato come evento di natura “eccezionale”, che esonera la compagnia aerea  dal corrispondere al passeggero una compensazione pecuniaria, come stabilisce il Regolamento CE 261/2004.

Coronavirus: allerta in tutti gli aeroporti

I più recenti

domande, dubbi, chiarimenti?