Fumano in aereo: denunciati due passeggeri

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram

La vacanza in Italia di due passeggeri è iniziata con un’insolita denuncia. I fatti risalgono allo scorso 9 maggio. Una coppia di turisti diretti a Rimini sul volo Rossiya 6677 non solo hanno acceso le loro sigarette durante il volo, ma si sono anche rifiutati di allacciarsi le cinture dopo vari solleciti da parte degli assistenti di volo e comandante. Il loro comportamento scorretto è stato punito dalla polizia aeroportuale che non ha esitato a denunciarli per violazione delle norme di sicurezza.

I protagonisti della spiacente scena sono due passeggeri russi: un uomo di 47 anni e una donna di 43. Il comandante del volo in partenza da San Pietroburgo e diretto a Rimini dopo i vani e inutili richiami ha subito contattato la Polaria, la polizia di frontiera aerea, che è intervenuta dubito dopo l’atterraggio. Il comandante ha raccontato che tutto è cominciato dopo l’annuncio dell’inizio della fase di atterraggio, quando ha invitato tutti i passeggeri a stare seduti con le cinture allacciate. Tutti hanno eseguito il comando ad eccezione dei due passeggeri russi: lui si è recato in bagno per fumare la tradizionale sigaretta e lei ha tirato fuori la sigaretta elettronica cercando di nascondersi dietro lo schienale del sedile anteriore.

Le assistenti di volo hanno invitato più volte i due passeggeri a smettere di fumare e ad assumere un atteggiamento consono alle norme che regolano il volo, ma i due trasgressori non si sono curati minimamente nemmeno delle intimidazioni del comandante.

Sull’aereo sono saliti gli agenti che dopo aver raccolto le testimonianze del personale di bordo e dei passeggeri hanno denunciato la coppia all’autorità giudiziaria.

Epilogo diverso ma stessa motivazione era capitato lo scorso settembre ad un passeggero che, mentre attendeva di imbarcarsi sul volo Volotea diretto a Napoli, ha iniziato a fumare la sigaretta elettronica nei pressi della scaletta dell’aereo. Il comandante ha deciso di non farlo salire a bordo nonostante l’intervento delle forze dell’ordine che cercavano di spiegargli che le sigarette elettroniche, a differenza di quelle tradizionali, sono consentite fuori dal velivolo.


La Rimborso Volo Italia è una società di disbrigo pratiche specializzata nella tutela dei diritti dei passeggeri vittime di ritardo o cancellazione di un volo aereo (servizio interamente gratuito). Abbiamo ottenuto risarcimenti fino a 5.000,00 per una singola cancellazione!

Coronavirus: allerta in tutti gli aeroporti

I più recenti

domande, dubbi, chiarimenti?